Uffici Governativi del Galles: modello di sostenibilità

Progettato dallo studio inglese Austin-Smith:Lord, il complesso degli Uffici dell’Assemblea Governativa del Galles ricalca le volontà dell’istituzione di fare della propria sede un innovativo modello edilizio di sostenibilità. La certificazione BREEAM Excellence ottenuta per la nuova sede della cittadina di Conway è raggiunta grazie a numerose strategie adottate nel fabbricato, tali da limitare notevolmente l’impatto ambientale della costruzione, raggiungendo elevati standard ambientali. L’abbattimento delle emissioni in atmosfera è pertanto una diretta conseguenza sia della definizione di un involucro prestazionale, sia dell’introduzione di sistemi altamente efficienti per il riscaldamento, il raffrescamento e la ventilazione. 
-Caldaia a biomassa: tale dispositivo garantisce circa il 90% del fabbisogno energetico dell’edificio per il riscaldamento e per l’acqua calda sanitaria. 
-Ventilazione naturale: la combinazione di meccanismi automatizzati di apertura dei serramenti e delle persiane frangisole consente un flusso naturale di aria all’interno dell’edificio e dei suoi ambienti. Le finestre, inoltre, sono dotate di avanzati sensori di temperatura e di CO2 in grado di lavorare congiuntamente ad una stazione meteo esterna. 
-Raffreddamento passivo:  le lastre del controsoffitto delle solette interne assorbono, durante il giorno, il calore generato dagli occupanti del fabbricato, limitando la temperatura interna sino a rendere superfluo l’introduzione di impianti di condizionamento dell’aria. Il calore accumulato dai pannelli è dissipato nelle ore notturne, quando l’aria proveniente dall’esterno circola liberamente nell’edificio. 
-Frangisole: le schermature solari, fisse e disposte in base all’orientamento, controllano la qualità e la quantità di illuminazione naturale negli spazi dedicati agli uffici. La conseguente riduzione del surriscaldamento concorre ad eliminare la necessità del condizionamento. 
-Recupero di calore: il recupero di calore è posizionato in corrispondenza degli unici impianti di ventilazione dell’edificio, collocati nel nucleo centrale dello stesso. Questi raccolgono l’aria calda circolante nell’ambiente e, dopo averla filtrata, la indirizzano nei condotti di ventilazione;  qui l’aria calda si mescola con quella fredda, portandola ad una temperatura ideale. 
-Illuminazione: la quasi totalità degli ambienti gode di illuminazione naturale; i sistemi artificiali sono ridotti al minimo, così come i corrispondenti consumi energetici. 
-Utilizzo dell’acqua: il progetto prevede l’introduzione di dispositivi a basso consumo di acqua, per il dosaggio della stessa e per il rilevamento di possibili perdite. Inoltre il complesso istituzionale comprende un efficiente impianto di recupero e depurazione delle acque piovane e di quelle grigie.
253 posts in Approfondimenti