La sfida europea del retrofit edilizio

Il tema della riconversione sostenibile del patrimonio edilizio esistente risulta, attualmente in Europa, uno dei punti qualificanti alla base di strategie comunitarie e governative rivolte alla riduzione degli impatti sull’ambiente del settore edilizio. All’interno di tale tematica gli interventi di retrofit tecnologico, orientati all’innalzamento dell’offerta prestazionale e delle caratteristiche degli edifici attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative, acquistano particolare rilievo in quanto il patrimonio edilizio esistente presenta numerosi deficit sia fisici che funzionali, mentre dal punto di vista prestazionale si presenta carente sul piano delle condizioni di comfort e del rendimento energetico. L’Unità di Ricerca “Tecnologia e Ambiente” del Dipartimento di Progettazione Urbana e di Urbanistica dell’Università di Napoli Federico II, che da tempo svolge studi nell’ambito dell’innovazione tecnologica, della riqualificazione edilizia e urbana, del controllo degli impatti degli interventi e della loro correlazione con l’uso razionale delle risorse, ha organizzato recentemente a Napoli il Convegno Internazionale The Retrofit Challenge: learning from Europe. Planning, design and management of retrofitting. L’evento ha previsto i contributi di importanti studiosi e professionisti internazionali da cui sono emerse alcune tra le principali azioni procedurali, progettuali e gestionali relative agli interventi di retrofit degli edifici attuate nel Regno Unito e in Francia. In questi paesi sono infatti previsti indirizzi di politica tecnica con misure di incentivazione e supporto allo sviluppo degli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti, attraverso azioni per il loro adeguamento e aggiornamento tramite l’utilizzo di prodotti e tecnologie innovative. In particolare dalle relazioni di qualificati progettisti ed esperti del settore sono emerse alcune riflessioni e significativi dati sul tema del retrofit. 

Autore: Valeria D'Ambrosio
Pubblicato su Modulo 375/2012
256 posts in Approfondimenti